fbpx

“Per essere insostituibili bisogna essere unici”


– Coco Chanel
Instagram Feed

Call Us +39 392 35 46470

Via Sterpulino 11, Pisa

Follow Us
scegliere l'abito da sposa

Come scegliere l’abito da sposa

Scegliere l’abito da sposa è senza dubbio uno degli step più stressanti delle fasi di preparazione di un matrimonio, ma anche il più elettrizzante.
Ma come non sbagliare?

In un precedente articolo abbiamo visto come la sposa può scegliere tra numerosi tipi di abiti: dal principesco, allo stile impero, dal tailleur pantalone al modello sottoveste.

Adesso invece analizzeremo le varie figure in modo da scegliere l’abito da sposa in base alla corporatura, per poter sempre esaltare la propria bellezza.

  • Hai una figura bassa e pesante?
    • Per sembrare più alta e snella dovresti evitare tessuti a maglia ed optare per il classico modello principessa in chiffon, la cui leggerezza slancia la figura.
  • Hai una figura bassa e magra?
    • Per creare una figura più alta e rotonda, il tuo abito dovrebbe avere le braccia coperte fino ai polsi e la gonna a sbuffo. I tessuti da usare invece sono chiffon, velluto e merletto.
  • Hai una figura alta e pesante?
    • Il tuo abito in chiffon, merletti o raso dovrebbe avere una linea cadente e un drappeggio molto morbido utile a snellire la figura e a distogliere l’attenzione dalla “vita forte”.
  • Hai una figura alta e magra?
    • In questo caso puoi giocare con le balze per ridurre la sensazione di altezza, e con una gonna piena e ampia, di tessuto morbido che esalti un punto vita ben disegnato. I tessuti consigliati sono raso e merletto.
  • Hai una figura snella e minuta?
    • Puoi optare per un corpino aderente con una gonna lineare lunga che aiuta a slanciare la figura. Oppure un abito dalle maniche “importanti”, qualche volant, nonché un bel velo in tono, ma non eccessivamente lungo.
  • Hai una figura generosa?
    • Il tuo vestito ideale è decisamente in stile impero con una gonna ampia verso il basso in cady o in raso oppure un abito dalle linee morbide e cadenti che scivolino dolcemente.
  • Hai una figura dai fianchi “invadenti”?
    • Scegli abiti senza tagli in vita, in modo tale da nasconderne l’evidenza.
  • Hai una figura molto magra?
    • Sono perfetti tessuti come la seta o il pizzo che scivola sul corpo senza disegnarlo. L’abito ideale potrà avere linee fluide e maniche lunghe (o velate d’estate) per non evidenziare braccia troppo esili.
      Evita l’abito corto, se non hai gambe perfette. Il corto mette in risalto i difetti

Diventa anche tu Wedding Planner con il corso base “Wedding Planner Tomorrow”

Save the date: 8 Febbraio 2020 presso agriturismo Signorini.       

Voglio saperne di più

Corpetto e colore dell’abito

Per scegliere l’abito da sposa che fa per noi, qualunque sia la corporatura, dobbiamo fare attenzione al punto vita, al modello di corpetto e al colore.
Se la giunzione tra corpetto e gonna è appena sotto il seno, si ha un taglio cosiddetto “a impero”, che è adatto a spose con seno piccolo e a quelle che desiderano qualche rotondità in più.
Se il corpino si inserisce nella gonna con una punta, l’effetto ottenuto è lo snellimento dei fianchi.
La vita bassa rende visibilmente più lungo il busto, ma è inadeguato alla silhouette con spalle strette.

Per la scelta delle nuance invece dobbiamo fare particolare attenzione al colore della carnagione.

Se hai la pelle olivastra i colori da scegliere saranno sicuramente i bianchi caldi, cioè panna, avorio, crema, fino al rosato. Con una carnagione chiara invece saranno più indicati i bianchi freddi, come il ghiaccio, l’azzurrato o il perlaceo.

Da non dimenticare

È molto importante curare anche il retro dell’abito da sposa, quello che rifinisce la schiena. Questo perché è proprio quello il punto che, durante la cerimonia (porgendo la sposa le spalle ai propri ospiti), sarà più a lungo a vista di parenti e amici.
Per questo si consiglia in ogni caso di scegliere un abito che sia curato in tutte le sue parti.

Il retro può anche essere impreziosito con un fiocco in raso lucido, con rose in seta bianca, ricami, velo e con lo strascico od altri bellissimi dettagli.

Lo scollo dell’abito

Lo scollo dell’abito da sposa è un altro elemento da tenere in grande considerazione facendo tesoro di questi utili consigli.

Il colletto rialzato è indicato per allungare la figura e mascherare un décolleté non proprio perfetto, mentre lo scollo ampio e circolare è indicato per spose con seno abbondante.

Lo scollo a cuore mette in risalto il décolleté e lo scollo “da ballerina” è sempre consigliabile per ogni tipo di figura.

Le maniche

Infine anche le maniche conferiscono all’abito un tocco particolare.

Quelle lunghe danno un maggior effetto romantico, soprattutto se sono a palloncino.

Molto chic è invece la soluzione della lunghezza a tre quarti.

Suggestiva è anche la manica in tessuto leggerissimo tipo organza perché veste senza appesantire l’effetto.

La manica corta invece può avere diverse forme, ma può anche essere sostituita da fiocchi importanti applicati all’attaccatura della spalla.

 

No Comments

Leave a reply