FASHION YOUR WEDDING

Instagram Feed

Call Us +39 392 35 46470

Via Sterpulino 11, Pisa

Follow Us
wedding roles

Wedding roles: best man, groomsman e uscher

Continua il nostro special sui wedding roles nel wedding party, ovvero l’insieme delle persone che hanno un ruolo nella cerimonia.
In questo articolo parleremo di groomsman, uschers e approfondiremo la figura del the best men.

I wedding roles nel matrimonio anglosasssone

Nel matrimonio anglosassone lo sposo nel corso della cerimonia è affiancato da degli assistenti chiamati groomsmen.
Solitamente sono i parenti maschi o agli amici intimi dello sposo o i futuri cognati ed è considerato un onore essere selezionato per questo ruolo.

Non ci sono regole su quanti ne devono essere nominati.

Solitamente si richiede che ce ne sia uno ogni 50 ospiti, dato che tra i loro compiti c’è quello di assistere gli invitati aiutandoli a prendere i loro posti nel corso della cerimonia, distribuire loro i programmi della cerimonia e scortare le damigelle.

Tra i suoi groomsmen, lo sposo di solito sceglie uno come migliore uomo, ovvero come “the best men“, che avrò funzioni di testimone e terrà gli anelli. Ma i suoi compiti non si esauriscono qui.
“The best man” è l’assistente principale dello sposo a un matrimonio e (insieme alla damigella d’onore) è la terza figura del wedding party più importante dopo gli sposi.

Durante la cerimonia nuziale “the best men” si trova accanto allo sposo, leggermente dietro di lui.
Solitiamente lo sposo chiede al fratello, al migliore amico o al padre di essere il suo best man.
Questi può essere sia single che sposato.

Sebbene “the best man” abbia meno doveri rispetto alla damigella d’onore, deve però assolvere compiti altrettanto importanti sia prima che durante il matrimonio. Per esempio deve essere pronto a sostenere e consigliare lo sposo oltre che ad adempiere alle commissioni dell’ultimo minuto o offrire assistenza a chiunque ne abbia bisogno. Inoltre aiuta lo sposo, è responsabile degli altri assistenti e è il custode delle fedi nuziali fino al momento della cerimonia. Infine agisce come testimone legale del matrimonio firmando il certificato di matrimonio e prepara il discorso al consueto brindisi di benvenuto al ricevimento.
“The best man” deve contribuire a rendere il matrimonio piacevole per gli ospiti, parlando con persone sole o ballando con ospiti non accompagnati o damigelle e inoltre fornisce assistenza pratica con regali e i bagagli degli ospiti.
Prima del fatidico giorno, “the best man” organizza il Bachelor party (addio al celibato) tenendo d’occhio eventuali potenziali incidenti anche al reharsal dinner e al ricevimento.

Nel caso in cui il matrimonio sia sprovvisto di wedding planner, “the best man” deve essere preparato ad affrontare l’imprevisto e fare il possibile per evitare momenti imbarazzanti per gli sposi nel corso della cerimonia o del ricevimento nuziale.

I groomsman e i best men prendono parte alla maggior parte degli eventi connessi al matrimonio.

Un ruolo particolare da notare è quello del wedding usher, i cui compiti in parte sono assolti anche dai groomsman, e che in genere è un amico intimo o un membro della famiglia della coppia.
Il suo compito è quello di accogliere gli ospiti, distribuire programmi e scortare le persone ai loro posti e alla toilette nel corso del ricevimento, assistendo anche i portatori di handicap nei loro spostamenti.
Può capitare che aiutino anche con la preparazione della cerimonia, inclusa la gestione su come organizzare sedie o testare il sistema audio.

In genere i groomsmen hanno un rapporto molto più stretto con la coppia rispetto agli ushers, che di solito non prendono nemmeno parte agli eventi pre-matrimonio (come la festa di addio al celibato) e possono vestire in modo leggermente diverso rispetto allo sposo.

In alcuni matrimoni, potrebbe non esserci alcuna differenza tra i due.

No Comments

Leave a reply