FASHION YOUR WEDDING

Instagram Feed

Call Us +39 392 35 46470

Via Sterpulino 11, Pisa

Follow Us
la corona d'avvento

La corona d’avvento

 

Si avvicina dicembre e con esso il periodo dell’Avvento.

Nei paesi di cultura anglosassone e germanica vi è una antica tradizione natalizia, che ha origini scandinave precristiane, che vi proponiamo e che può essere realizzata come elemento decorativo e di arredo nel periodo che precede il Natale: La Corona d’Avvento.

Da principio accolta dalle chiese luterane, è passata dal Nord Europa attraverso i cattolici d’oltralpe fino all’Italia settentrionale, diffondendosi a macchia d’olio in parrocchie, oratori e case private.

Perché si accende La Corona d’Avvento?

La funzione della Corona d’Avvento è quella di scandire le settimane che mancano al Natale.

Si tratta di una sorta di candelabro che è posto al centro della tavola, ma può anche essere un candelabro che scende dall’alto. La Corona pendente dall’alto è la collocazione tradizionale. Come un vero candelabro antico è sospesa al soffitto da quattro nastri rossi che decorano la Corona stessa. La luce scende dall’alto, a simboleggiare la luce di Cristo che poco alla volta sconfigge le tenebre simbolo del peccato. Luce che irrompe nella nostra vita a Natale, quando avremo tutte le candele accese.

la corona d'avvento

Come si realizza una Corona d’Avvento?

La Corona d’Avvento è formata da un supporto circolare di solito in legno, che simboleggia la ciclicità del tempo, ma anche l’attesa del ritorno di Cristo. Inoltre il cerchio è, fin dall’antichità, segno di eternità e unità. Come l’anello, che non ha inizio e fine, la corona è anche segno di fedeltà: la fedeltà di Dio alle promesse.

Il supporto circolare è rivestito da rami verdi, come il colore della vita e della speranza che non muore mai. In genere si usano rami d’abete, ma anche rami di tasso, di pino, o l’alloro.

Su questo supporto circolare ricoperto di rami verdi sono collocate quattro candele poste ad eguale distanza. Il loro colore più appropriato sarebbe il viola anche se in Europa e Italia di solito si usa il rosso.

Le quattro candele simboleggiano, le quattro settimane che precedono il Natale. Sono accese ciascuna in una domenica d’Avvento; l’eventuale quinta, posta al centro, a Natale. Il loro consumarsi rende visibile il passare del tempo e l’avvicinarsi del Natale, mentre di settimana in settimana la luce aumenta.

Ogni candela ha un proprio nome e colore. La prima candela è detta “del Profeta“, poiché ricorda le profezie sulla venuta del Messia ed è di colore viola. La seconda candela è detta “di Betlemme“, per ricordare la città in cui è nato il Messia. Anch’essa è di colore viola. La terza candela è detta “dei Pastori“, i primi che videro ed adorarono il Messia. Poiché nella terza domenica d’Avvento, la Liturgia seguita nella Chiesa Cattolica, permette al sacerdote di utilizzare i paramenti rosa al posto di quelli viola, tale candela può avere un colore diverso dalle altre tre ed essere rosa. La quarta candela è detta “degli Angeli“, i primi ad annunciare al mondo la nascita del Messia ed è di colore viola. Al centro può essere messa una quinta candela, di colore bianco, accesa il giorno di Natale che rappresenta la nascita di Cristo.

Per ornare la corona si usano nastri rossi, rosa o violetti. Il colore rosso o rosa, sono simbolo dell’amore di Gesù che diventa uomo; mentre il violetto è segno di penitenza e di conversione. Ricordiamo, infatti che il periodo d’Avvento nella liturgia della Chiesa Cattolica Apostolica Romana è un periodo di penitenza in preparazione della venuta a Natale di Cristo Redentore. 

Sebbene la tradizione vuole che la Corona d’Avvento sia ornata di soli nastri, nulla vieta che si possa dare spazio alla creatività e fantasia ed usare i materiali più disparati come ad esempio cannella frutta secca, fette d’arancia essiccate, bacche oppure stelle e mini palline di Natale.

 

 

Quando è accesa la Corona d’Avvento?

A partire dalla prima domenica d’Avvento, la Corona d’Avvento è accesa tutti i giorni della settimana nel momento in cui tutta la famiglia si riunisce a tavola. La domenica la Corona d’Avvento si accende nel corso del pranzo mentre nei giorni infrasettimanali solitamente la sera.

Secondo la tradizione germanica la Corona d’Avvento, quando è accesa è la sola fonte di luce, le altre, lampadari o lampade sono spente.

Comments:

Leave a reply