fbpx

“Per essere insostituibili bisogna essere unici”


– Coco Chanel
Instagram Feed

Call Us +39 392 35 46470

Via Sterpulino 11, Pisa

Follow Us
bouquet in estate

Il bouquet in estate: guida alla scelta

Continua la serie di articoli dedicati ai bouquet, a seconda della stagione.
L’estate.

Il bouquet in estate è uno dei più richiesti, dato che molti sono i matrimoni che si celebrano in questa stagione.

Se anche tu stai programmando il matrimonio in estate e non sai queli fiori scegliere per il tuo bouquet, in questa guida ti aiutiamo a capire come potresti comporre quello perfetto che si adatta ai tuoi gusti e desideri.
Se invece il tuo matrimonio sarà in primavera, qui puoi trovare altri consigli.

Alcuni esempi di bouquet per la stagione estiva

Hai mai pensato a un bouquet di piselli odorosi bianchi legati da un nastro di raso nero?
Ti sembra un’idea buffa?
Eppure ti assicuro che ha la sua particolarità adatto alla sposa ultramoderna che sfoggia abito e bouquet con piglio sicuro. L’abito dovrà essere senza fronzoli, dalla linea semplice, scarna e quasi maschile.
I piselli odorosi infatti, sono le star della stagione, e con essi si possono creare insieme al lillà, delle bellissime sfumature dal bianco al viola scuro passando per tutti i toni intermedi.

Se vuoi distinguerti e desideri un bouquet insolito, puoi seguire il trend delle piante grasse inserite nei mazzi della sposa.
Insieme a tulipani bianchi, orchidee e ortensie il bouquet si colora di verde tenero e bianco.
È questo un bouquet adatto ad abiti ricchi: pizzi e corpetto a bustier, balze o volant che fanno rima con l’opulenza delle piante grasse.

Decisamente da provare sono le peonie dal colore rosa pallido oppure le eleganti le calle (per i matrimoni a giugno).

Se per il tuo matrimonio hai scelto lo stile country o quello provenzale, il fiore del tuo bouquet sarà assolutamente la lavanda.

Deliziose anche le ortensie verdi o bianche, rosa o azzurro pallido, turchese o viola.

Per i matrimoni di fine giugno molto richiesti sono i bouquet composti da rose, peonie e clematidi, romantici ma al tempo stesso sensuali, grazie al volume tondeggiante con qualche ciocca fiorita che esce dal coro. Il tutto con apparente disinvoltura ma rigorosamente studiata ad arte.
Questi sono bouquet adatti a un abito accollato o con scollo leggermente accennato e maniche, oppure guanti al gomito. Decisamente da evitare con vestiti a spalle nude o monospalla.

Altre idee per il bouquet?

Se sei una sposa classica e tradizionale ti suggerisco un bouquet tondeggiante o cascante al naturale. Rigorosamente in fiori freschi con un fulcro centrale di roselline ed edera.

Se sei una sposa romantica ti consiglio il fiore sentimentale per eccellenza, il mughetto, che puoi usare anche nelle acconciature tua e delle tue damigelle.

La stagione del mughetto è quella primaverile (fiorisce tra aprile e maggio), ma alcune varietà sono disponibili tutto l’anno.
Fiori molto richiesti sono:

  • le roselline ramificate e le margherite, che possiamo trovare tra maggio e settembre.
  • La bouvardia, piccoli arbusti sempreverdi di origine centro-americana con fiori profumati il cui colore dipende dalla specie che ha invece periodi di fioritura variabile a seconda della specie, ma in genere dall’estate fino all’autunno inoltrato.
  • Il cosiddetto velo da sposa ovvero la gipsofila, un fiore semplice che in gruppo formano una specie di nube che richiama appunto “velo da sposa”.
    Secondo le nuove tendenze si sostituisce la gipsofila con foglie di eucalipto o ulivo. L’effetto è decimante naturale e romantico.

Questi ultimi sono i protagonisti degli ultimi trend in fatto di matrimonio e non a caso li ritroviamo negli stili botanico (un’ispirazione naturale e organica, dove i protagonisti sono i fiori, le piante e il foliage) e nel matrimonio natural chic.
Due stili che consiglio se ami la natura e sogni un matrimonio all’aperto, magari in campagna o in uno splendido giardino, lontano dai rumori e dai ritmi stressanti della città.

E tu, hai già scelto il tuo bouquet?

No Comments

Leave a reply