Il diario di una Wedding Planner

A cura di Daniela Bucchioni

"Gioielli, quali indossare il giorno delle vostre nozze"

L’unica regola da rispettare il giorno del «Sì» per i gioielli è: non mettere in ombra la fede.

La tradizione vuole che la futura suocera regali un gioiello di famiglia alla futura nuora, qualche giorno prima del matrimonio. Di solito si tratta di un anello. Se questo è il vostro caso, allora potrete indossarlo sull’altra mano, come l’anello di fidanzamento.

Attenzione, la scelta dei gioielli da indossare il giorno delle vostre nozze è dettata anzi tutto dal modello dell’abito da sposa e dalla acconciatura che avete scelto. È preferibile indossare gioielli in oro e l’unico anello della giornata non può che essere la fede.

Nella scelta dei gioielli, del tutto infondata e priva di valore, è la diceria per cui le perle non si indossano il giorno del matrimonio perché simboleggiano le lacrime; mentre sono assolutamente da evitare le pietre preziose e dai colori intensi. Sì ad una piccola collana e ad un bracciale sottile. Il consiglio è di puntare soprattutto sugli orecchini.

Marilyn Monroe cantava «Diamonds are a girl’s best friends», Il famoso ritornello non ci abbandona neanche per il giorno del «Sì», quando i diamanti diventano i migliori amici anche delle spose. Eleganti, delicati, lucenti, vanno scelti facendo attenzione a rispettare un’unica regola, imprescindibile ed eterna: la semplicità. Meglio, dunque, non indossare una parure completa di collana, orecchini e bracciale per il giorno del vostro matrimonio: dovete evitare a tutti i costi, infatti, di mettere in ombra la fede nuziale; il consiglio è di indossare soltanto un pezzo della parure di diamanti. Una piccola eccezione è concessi solo se lo stile dell’abito è molto, molto semplice; in questo caso, optate per due pezzi della parure anziché uno: collana e bracciale o orecchini e bracciale.

Se volete essere eleganti e raffinate scegliete le perle simbolo indiscusso di raffinatezza e classe. Esse sono il gioiello perfetto per il giorno del vostro matrimonio. Per gli orecchini, meglio seguire la via della semplicità: andranno bene anche quelli con una sola perla, impreziositi magari da un piccolo punto luce. Invece non potrà passare inosservato un girocollo di perle con una chiusura in oro, soprattutto se l’abito ha una scollatura a cuore.

Furono i romani a tramandare l’usanza della fede nuziale sull’anulare, usanza che troviamo anche nell’antico Egitto: è da lì che passa la vena amoris, la vena dell’amore, che arriva direttamente al cuore; ed ecco perché sigillare l’unione con un anello rende il legame indissolubile. Va da sé, dunque, che è meglio non sbagliare nella scelta di questo gioiello tutto sommato piccolo nelle dimensioni, ma grandissimo nel suo significato. L’oro si riconferma il must, declinato nelle sue diverse nuance che spaziano dal giallo al bianco, fino a raggiungere la tonalità del rosa. Anche la preziosissima fede in platino non passa di moda per la sua esclusività e unicità. Per i più estrosi, spazio alle fedi bicolore (due cerchi intrecciati in oro giallo e bianco) o, addirittura, a quelle tricolore. Ultima tendenza l’incisione «a vista»: se prima nomi della coppia e data di matrimonio si nascondevano all’interno delle fedi, gli anelli di oggi sono super personalizzati. Tra le opzioni, infine, anche le fedi diverse per lui e per lei.

Alcune di voi staranno pensando di indossare o una tiara o una corona. Accessori regali per eccellenza, TIARE e CORONE sono il sogno di molte spose nel giorno del «Sì, lo voglio», indossatele, ma con eleganza e per far ciò occorre fare attenzione ai dettagli. Per scegliere l’accessorio che meglio si adatta all’abito è necessario conoscere bene la differenza tra le due: mentre, infatti, la corona fa il giro completo del capo, la tiara è un semicerchio. Questi particolari accessori conferiscono alla sposa un aspetto principesco. Attenzione però a «dosare» i gioielli: indossarne anche altri potrebbe risultare too much!

"Consigli per il trucco sposa"

Nel giorno più importante della tua vita devi essere perfetta in ogni dettaglio, abito, trucco acconciatura nulla dev’essere lasciato al caso.

Come scegliere il trucco Sposa

Come abbiamo visto nella scelta dell’abito, lo stile dato alle nozze è determinante. Ogni cosa deve essere coordinata e nulla deve essere lasciato al caso.

Per questo è sconsigliato il trucco sposa fai da te. Truccarsi da sole nel giorno del matrimonio può essere disastroso. L’emozione potrebbe giocare brutti scherzi o potreste essere stressate nervose e qualcosa potrebbe andare storto.

Meglio affidarsi ad un’amica o ad una parente, se proprio non avete budget per un truccatore professionista. Ma ricordate che il trucco da sposa è difficile da realizzare, poiché deve essere personalizzato in modo da valorizzare i lineamenti, essere in linea con il look e le nozze. Ma soprattutto durare.

Per questo motivo la cosa migliore è affidarsi ad un make-up artist di fiducia ed esperto, magari proprio specializzato in wedding.

Ma attenzione, ricordatevi che il make-up e l’acconciatura sono un contorno della sposa. Tutto deve viaggiare insieme per poter funzionare e quindi la prima cosa da fare è scegliere una base e non sottovalutarla: un base trucco sposa perfetta permette di valorizzare i lineamenti, correggere i difetti ed illuminare.

Il trucco più in voga è quello naturale, toni nude marrone e rosa sono i colori predominanti.

Moda e Trucco Sposa

Attualmente la moda ha spezzato un po’ i ritmi e propone trucchi colorati e vivaci anche nel mondo della sposa. Infatti, il trucco sposa 2019 deve essere naturale, leggero e valorizzare il viso della sposa, ma deve anche adattarsi al tema scelto.

Sì ai colori sgargianti se rappresentano la personalità della sposa, ma ricordatevi di non esagerare con le tendenze alla moda poiché le foto del vostro matrimonio saranno esposte in casa anche negli anni futuri.

Ma come il vestito si lega al tema della festa il vostro trucco si legherà al vostro vestito e nello scegliere il tuo abito da sposa ricorda che anche il make-up si adatta alla tendenza del momento, si evolve in nuove tecniche e stili perché oggi non esiste più un rigido standard da seguire.

Come scegliere il trucco in base all’abito.

Se da un lato troviamo ancora un’importante presenza di pizzo, specialmente macramè, rebrodè e 3D dove lo stile bucolico si mescola al sensuale effetto tattoo, dall’altro abbiamo abiti strutturati in cady di seta elasticizzato e seta mikado dove la femminilità si palesa con scollature profonde sulla schiena o vertiginose V sul decolleté. Collezioni quindi che differiscono in richiami stilistici e dunque differiscono anche in make-up.

Ad esempio, un Abito Elegante e dalla linea pulita con forte richiamo bon ton imporrà un make-up importante ed iconico.

Invece, un Abito Sensuale in pizzo tattoo e 3D dalle audaci trasparenze, che evoca immagini più romantiche e fiabesche, detterà un make-up dai contouring polverosi, linee grafiche sugli occhi e sfumature nette decisamente in contrasto con lo stile di questi abiti.

Scroll to top
error: Il contenuto è protetto!