“Per essere insostituibili bisogna essere unici”


– Coco Chanel
Instagram Feed

Call Us +39 392 35 46470

Via Sterpulino 11, Pisa

Follow Us
cappello da sposa

Cappello da sposa. Quale scegliere?

Con l’incedere dei matrimoni a tema country e shabby, il cappello da sposa sta tornando prepotentemente di moda.

Se infatti normalmente vige la regola “sono i dettagli che fanno la differenza”, nel caso di una sposa nel suo giorno di nozze, questa diventa legge.

I gioielli, le scarpe e il copricapo o velo, sono accessori che definiscono in una sposa il suo stile, l’eleganza e la personalità.

Le ultime tendenze moda per il bridal look, suggeriscono il cappello come accessorio cool per le nozze, sia per la sposa che per tutte le invitate al ricevimento.

Quando è indicato il cappello secondo il galateo?

Secondo il galateo, i matrimoni en chapeau (col cappello) devono essere celebrati all’aperto di giorno, con un ricevimento con gli invitati a pranzo oppure, nel caso della stagione calda, quando le giornate sono più lunghe, ma comunque non dopo le 18.

Se la cerimonia invece si svolge di sera, prolungandosi fino a notte inoltrata, il cappello non deve assolutamente essere indossato.

Il cappello da sposa è considerato parte integrante della mise, come un accessorio che completa l’abito, per questo motivo non è richiesto di toglierlo, nemmeno in chiesa.
Si può continuare a indossarlo a tavola, ma solo se è minuto o parte dell’acconciatura oppure se il rinfresco si svolge all’aperto e in piedi.

Le invitate al matrimonio possono indossare un cappello?

In un matrimonio, il cappello può essere indossato dalle invitate solo nel caso in cui sia la stessa sposa ad averlo, oppure la madre della sposa.
In tutti gli altri casi, nessuna invitata potrà presentarsi alla festa ostentando questo splendido accessorio.
La madre dello sposo non può avere il cappello se non è indossato anche dalla futura consuocera.

Quali colori scegliere per il cappello da sposa?

Il colore del cappello delle invitate non può essere identico a quello del vestito, mentre questa regola non vale per la sposa che potrà scegliere il suo dettaglio coordinato con l’abito nuziale.

Il cappello sostituisce il velo, quindi viene indossato per tutta la cerimonia, e come già detto, non viene tolto all’ingresso della chiesa. Anche le invitate potranno indossarlo durante il pranzo purché faccia parte dell’acconciatura.

Un elemento di stile

Per indossare un cappello su un abito da sposa sfuggendo così alla tradizione del classico velo da sposa occorrono carattere e personalità.
È un accessorio che richiede di essere scelto con cura particolare, ricordando che conferisce raffinatezza ed eleganza.

Infatti, indossare un cappello per le proprie nozze non è da tutti, ma una scelta di stile. Numerosi stilisti propongono il cappello a falde larghe da indossare con un abito da sposa corto o una longuette fino alle caviglie.

Chi vuole sostituire il velo pur mantenendo il mistero, può ricorrere al cappello a veletta perfetto su di un abito da sposa vintage.

Quale copricapo scegliere?

Il cappello deve essere in armonia con la corporatura: una donna alta può sbizzarrirsi con un cappello dalla tesa molto larga, mentre se si è di statura modesta una tesa piccola risulta più armonica.

Tanti sono i modelli: dalle velette, alle cuffiette, ai cappelli a falda larga, modello Giulietta, a mantello, a reticolo o la regale tiara.

Per chi non vuole rinunciare al velo da sposa, ma vuole al tempo stesso il tocco chic dato dal copricapo può scegliere una soluzione in cui il cappello ed il velo possono convivere in un unico accessorio, e cioè la cuffietta.
Innamorarsene è facile perché deliziosa soprattutto sugli abiti stile impero.
La cuffietta permette grazie ad un fermaglio removibile di staccare il velo all’occorrenza, una volta finita la cerimonia.

Qualunque sia la vostra scelta del modello di copricapo da sposa, ricordate che la calotta e la larghezza della falda devono essere in proporzione con la forma e la dimensione del viso.
Il copricapo non è adatto con un vestito a sbuffo, mentre su un vestito attillato è estremamente chic.
Un altro elemento da tenere in considerazione è che le velette sono tassativamente vietate per le cerimonie che si svolgono nella mattina e che non è appropriato indossarle nei luoghi chiusi, tranne che in chiesa.

No Comments

Leave a reply