FASHION YOUR WEDDING

Instagram Feed

Call Us +39 392 35 46470

Via Sterpulino 11, Pisa

Follow Us
Albero di natale

Albero di Natale – 2° Parte

Continuiamo con la 2° parte dell’articolo sull’ Albero di Natale. Se ancora non hai letto la 1° parte puoi trovarla qui.

Come scegliere l’albero da addobbare in casa?

L’albero di Natale, durante le feste, diventa l’elemento centrale della stanza in cui è collocato, pertanto non deve essere nascosto da mobili, colonne, muretti e deve essere visibile subito da chi entra nella stanza. Tendenzialmente si pone vicino al muro per non ostacolare il passaggio e deve avere sufficiente spazio intorno a sé per risaltare e per posizionare i regali. Se è un abete vero deve essere lontano da fonti di calore.

Una volta scelto il punto giusto si possono prendere le misure per capire quale diametro deve avere, per l’altezza invece esiste una regola che stabilisce che la punta non può mai essere a meno di 50 cm dal soffitto. L’albero deve essere proporzionato al locale in cui è collocato, in un grande salone un albero piccolo sembrerà ancora più misero, al contrario, un albero troppo grande in un salottino creerà problemi di spazio oltre a risultare esagerato.

Se l’albero scelto è artificiale va assemblato. Si parte sempre dal basso e prima di unire i pezzi vanno aperti bene tutti i rami e i rametti cercando di non lasciare spazi vuoti e stando attenti a creare una forma simmetrica. Più l’albero è di qualità più rami avrà e più sarà facile dargli un aspetto uniforme. La base va coperta, soprattutto se si tratta del solito tre piedi di plastica, con i copri base di stoffa o feltro presenti in commercio oppure si può drappeggiare con normale stoffa, tulle o rafia; anche in questo caso va considerato il colore e il tema scelto per tutto il resto dell’albero.

 

Le luci dell’ Albero di Natale

Per un risparmio energetico occorre scegliere luci a LED con classe di efficienza almeno A+. Prima di metterle, controllate sempre che funzionino, e ricordatevi di disporle in modo tale che il filo non si veda. Per i colori è consigliato scegliere tra il giallo per un ‘atmosfera calda o il bianco e l’azzurro. La scelta va fatta tenendo conto dei colori delle decorazioni. Le luci multicolore non vanno bene se ci sono colori dominanti, ma solo se si hanno decorazioni in un unico colore neutro come il legno o al contrario molto variegate.

 

Come mettere gli addobbi.

Ci sono un paio di regole fisse che è bene rispettare per disporre gli addobbi: non vanno messi a righe o a cerchi concentrici, ma distribuiti in modo uniforme su tutti i lati e quelli più belli messi sulla punta dei rami in modo da renderli più visibili. Se l’albero è spoglio le decorazioni possono essere anche nella parte più interna per riempire i buchi. Si può seguire un ordine di grandezza e cioè mettere gli addobbi più grandi in basso e poi quelli più piccoli salendo verso la punta oppure si possono mischiare le grandezze su tutta la lunghezza. La scelta andrebbe presa in base al tema, ma dipende dal gusto personale! Se ci sono pendagli diversi tra loro, ereditati o regalati, scegliere un elemento di colore neutro che li leghi, come palline tutte uguali, un drappeggio vistoso o la neve artificiale.

 

Puntale e ghirlande

Oltre agli addobbi si possono usare ghirlande, catenine di perline dorate o argentate, fiocchetti, fili o ancora boa di piume bianche. Anche in questo caso è meglio scegliere un solo colore o, al massimo, due tonalità molto simili tra loro. Dovranno essere posizionati a spirale o a cascata cercando di coprire eventuali buchi. L’ultimo passo è posizionare il puntale; optando per quello classico a stella o angelo, ma anche dare libero sfogo alla fantasia, purché sia in linea con lo stile scelto.

 

Se preferiamo uno stile elegante meglio scegliere tonalità ramate o fredde da abbinare a colori pastello nelle tonalità del rosa o decorazioni argentate, magari con fiocchi di neve stilizzati e prisma di vetro da appendere. E’ molto elegante anche il bianco con l’oro, in questo caso si possono scegliere palline color panna da abbinare all’oro e al colore oro/sabbia.

In alternativa alle decorazioni classiche, si possono usare boa di piume, anche bianco su bianco, piccoli oggetti di legno, giocattoli, scritte intagliate che sul bianco risalteranno più che sul verde.

 

albero di natale

 

Quale stile scegliere? Tendenze Natale 2018

Quest’anno il must relativo allo stile che si sceglie nell’addobbare l’albero di Natale è:  farsi guidare dall’arredamento della nostra casa, si deve infatti adattare all’arredamento e, soprattutto, ai gusti personali. L’Albero di Natale è un espressione della nostra creatività, del nostro modo di essere. Lo mostreremo agli altri e dirà qualcosa di noi. C’è chi sceglie sempre la tradizione, chi ogni anno lo cambia, chi fa tutto a mano, chi lo vuole originale e colorato. Ad ognuno il suo!

 

Albero di Natale rosso e oro

Non esiste opzione più tradizionale del classico albero con addobbi rossi e oro. In questo caso l’albero dovrà essere verde. Il verde infatti, esalterà le tonalità calde del rosso, ma anche quelle dell’oro. Per le decorazioni si possono scegliere palline dei due colori, ma anche fiocchi rossi e decorazioni dorate come campanellini o angioletti. Per le ghirlande si possono mettere catenelle dorate o rosse o fili d’angelo dorati. Le luci devono essere calde, dunque occorre prediligere quelle gialle.

Tuttavia, chi ha detto che l’albero deve essere per forza verde? Da diversi anni si stanno diffondendo alberi artificiali di Natale di diverso colore: rossi, rosa, blu, bianchi per la gioia di chi vuole alberi di Natale super colorati e originali.

 

Albero di Natale addobbato elegante

La prima cosa che bisogna fare per aver un albero di Natale addobbato in modo elegante è scegliere la combinazione giusta di colori. Per rispettare questo stile è necessario scegliere al massimo due colori, di cui uno dominante e, in base a quello, scegliere il secondario. Se l’eleganza è il nostro obiettivo sarà perfetto l’argento al quale abbinare il bianco o il blu o il rosa o il viola. L’importante è evitare una confusione di colori e forme, bisogna dare all’insieme un aspetto uniforme. Anche le decorazioni devono essere di due o tre tipi al massimo e le ghirlande o i fiocchi devono essere in tinta con l’albero. Per le luci, meglio scegliere quelle piccole monocromatiche; se invece delle classiche si hanno forme particolari devono essere belle da vedere anche da spente, in questo caso sarà opportuno optare per luci più fredde, che tendano al blu.

 

 

Albero di Natale con addobbi fai da te

Se amate il fai da te, avete bambini in casa e volete un albero di Natale originale che dica qualcosa di voi, potete dedicarvi agli addobbi fai da te. Ce ne sono tantissimi, non richiedono materiali particolari e vi permetteranno di addobbare l’Albero di Natale con i vostri bambini, sicuramente in modo più divertente. Di seguito vi proponiamo qualche idea per gli addobbi:

  • Biscotti.  Sono la decorazione fai da te classica, fatti di pan di zenzero o al cioccolato, l’impasto è indifferente, purché abbiano una forma natalizia stelle, campane, palline, omini, cuori tutti rigorosamente ricoperti di glassa bianca o colorata.
  • Formine. Possono essere di creta, terra cotta o anche di sapone, saranno dei perfetti addobbi per il vostro albero e anche gadget perfetti da regalare a gli ospiti. L’unica cosa importante è rifinirli con i colori dominanti che abbiamo scelto per il nostro albero.
  • Ghirlande Di carta ritagliata o fiocchi di neve o all’uncinetto
  • Palline In polistirolo sagomate e ricoprirle di stoffa.
  • Stelle e angeli di carta. Appariscenti ma facili da fare.
  • Frutta secca. Fette di arance, di mela, a cui si aggiungono cannella e stelle di anice, basta legarli tutti insieme con un nastrino. Con gli arachidi invece possiamo fare dei pupazzi di neve, basta dipingerli di bianco e disegnare bocca, occhi e braccia, un filo di lana o un nastrino farà da sciarpa.
  • Fotografie. Un classico delle decorazioni fai da te sono le fotografie dei membri della famiglia; crearli è semplicissimo: incollate su cartoncino la foto, una volta creata la base potrete sbizzarrirvi nel impreziosire la cornice con fiocchi, glitter o qualsiasi altra cosa che possa star bene nello stile generale dell’albero di Natale realizzato.

 

Mini alberelli. Si possono fare dei mini alberelli da appendere con gli stecchi de gelato, uno in verticale a formare il tronco a cui fisseremo altri in orizzontale dal più lungo in basso al più corto in alto. Li taglieremo noi e i bambini potranno dipingerli.

No Comments

Leave a reply